La Robe su Radio 3iii..."Ansia da primo appuntamento"...

Ansia da primo appuntamento....

Cuore palpitante, la giusta tensione che ci fa sentire vivi e che ci carica... Così dovrebbe essere l’approccio al primo appuntamento galante. Invece, per molte persone questo momento è motivo di tensioni insostenibili. 

Ci si immagina scenari di sconfitta e di inadeguatezza, per sedare i quali ci si dedica a una preparazione eccessiva, estetica e psicologica, che toglierà spontaneità all’incontro. 

Si crede di “dover essere di più” di quello che si vede, o di “dover essere come si pensa che all’altro vada bene”: in pratica; “così come sono, non basterò” !!!

All’appuntamento si va quindi con una maschera, che dovrebbe evidenziare “il meglio”, ma che in realtà è una finzione.

Il risultato è che non siamo veri e che, concentrati su noi stessi, non vediamo l’altro per come è veramente. Se poi anche l’altro indossa una maschera, quest’incontro diventa un carnevale inconscio che può fare grossi danni.

E visto che già siamo in questo periodo non mi sembra proprio il caso di averne altre….

Sì, perché il rischio è che la maschera piaccia all’altro, e che poi, per paura di essere lasciati, non si riesca più a toglierla, restando condannati alla prestazione continua. Un circolo vizioso che può durare anche anni, e che va assolutamente evitato. 

I profumi sono l’ideale per rasserenare la chimica cerebrale.

Il chimico francese René-Maurice Gattefossè coniò il termine aromaterapia termine nel 1937, assistendo in prima persona alle proprietà curative per esempio di olio di lavanda per la guarigione di ustioni cutanee.

Gli Oli essenziali che vengono utilizzati per l’ansia e la tensione nervosa sono: bergamotto, cipresso, geranio, gelsomino, lavanda, melissa, neroli, rosa, sandalo, ylang-ylang. La lavanda è la più comune e costituisce la base di molte miscele atte ad avere un maggior rilassamento.

 E se proprio non passa, potete sempre pensare a prenotare da me un massaggio rilassante il giorno dell’appuntamento ….

Ma meglio ancora è andare lì senza maschere e godersi la persona che si ha di fronte ascoltandola, non serve stupire a tutti i costi…perché poi certi standard vanno mantenuti… quindi lasciatevi trasportare da ciò che sentite standole vicino….senza pianificare troppo e buon divertimento!!!



6 Febbraio 2015 - per riascoltare la trasmissione clicca qui

Scrivi commento

Commenti: 0